RhoToday

Aggredisce e picchia i carabinieri, arrestato: il giudice gli toglie il reddito di cittadinanza

È successo a Garbagnate Milanese, nei guai un ragazzo di 27 anni arrestato dai carabinieri

Ha aggredito i carabinieri. È stato arrestato. E durante il processo per direttissima gli è stato tolto il reddito di cittadinanza. È successo nella giornata di giovedì 2 gennaio, nei guai un giovane di 27 anni di Garbagnate Milanese.

Tutto è iniziato all'interno dell'appartamento del giovane, in via Milano, dove il 27enne (italiano e già noto alle forze dell'ordine) stava discutendo con un'amica 25enne e i vicini, infastiditi dalle urla, hanno chiamato i carabinieri. Appena il giovane si è trovato di fronte i carabinieri li ha aggrediti sia verbalmente che fisicamente con spintoni e sputi.

Per tutta risposta i carabinieri lo hanno immobilizzato e arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Per il 27enne, giudicato per direttissima dal tribunale di Milano, è stato disposto l'obbligo di comparizione alla polizia giudiziaria, il cosiddetto obbligo di firma; inoltre il giudice gli ha tolto anche il reddito di cittadinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Milano, festino a base di cocaina, hashish e marijuana nell'hotel di lusso: arrestato 32enne

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento