RhoToday

Aggredisce e picchia i carabinieri, arrestato: il giudice gli toglie il reddito di cittadinanza

È successo a Garbagnate Milanese, nei guai un ragazzo di 27 anni arrestato dai carabinieri

Ha aggredito i carabinieri. È stato arrestato. E durante il processo per direttissima gli è stato tolto il reddito di cittadinanza. È successo nella giornata di giovedì 2 gennaio, nei guai un giovane di 27 anni di Garbagnate Milanese.

Tutto è iniziato all'interno dell'appartamento del giovane, in via Milano, dove il 27enne (italiano e già noto alle forze dell'ordine) stava discutendo con un'amica 25enne e i vicini, infastiditi dalle urla, hanno chiamato i carabinieri. Appena il giovane si è trovato di fronte i carabinieri li ha aggrediti sia verbalmente che fisicamente con spintoni e sputi.

Per tutta risposta i carabinieri lo hanno immobilizzato e arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Per il 27enne, giudicato per direttissima dal tribunale di Milano, è stato disposto l'obbligo di comparizione alla polizia giudiziaria, il cosiddetto obbligo di firma; inoltre il giudice gli ha tolto anche il reddito di cittadinanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento