RhoToday

Picchia e minaccia la convivente, in carcere un trentenne di Bollate

Da quando avevano deciso di andare a convivere la vita, per lei, era diventata pericolosa. Gelosie, botte, urla, a cui sono seguiti molti interventi dei carabinieri. Lunedì l'uomo è stato portato in carcere

Ancora violenza su una donna a Bollate

Da quando avevano deciso di andare a convivere la vita, per lei, era diventata pericolosa.

Gelosie, botte, urla, a cui sono seguiti molti interventi dei carabinieri.

Dopo alcuni mesi la storia è finita quando lunedì 1 dicembre i carabinieri di Bollate hanno arrestato G.E., italiano di trentuno anni, residente a Bollate, nullafacente e pregiudicato.

Per lui è scattato un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso dal tribunale di Milano, per lesioni personali, minacce e atti persecutori nei confronti della convivente, di cinque anni più giovane.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato portato presso il carcere San Vittore di Milano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso incidente in tangenziale Est: donna infilzata dal guard-rail, gravissima

  • Dramma a Sanremo, turista milanese in vacanza muore annegata mentre fa il bagno

  • Milano, violenta rissa da Far West: due feriti gravi e un vigile colpito al braccio

  • Temporali di "forte intensità" in arrivo a Milano: scatta l'allerta meteo di codice giallo

  • Soffocata da boccone al pranzo di Ferragosto: milanese in vacanza muore dopo tre giorni

  • Milano, appuntamento all'alba per la "resa dei conti": rissa tra ragazzine in centro, due ferite

Torna su
MilanoToday è in caricamento