RhoToday

M5S: «Bambini dimenticati in auto fuori da asili e materne, una telefonata può salvare la vita»

Il consigliere comunale Mantovani spiega: «Lo scopo della mozione era evitare gli abbandoni involontari dei bambini nelle auto. La verità è che la proposta viene da una minoranza e anche se è per il bene dei bambini si preferisce dire che non è fattibile piuttosto che attuarla»

Massimiliano Mantovani, consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle

Il MoVimento 5 Stelle di Bollate non ci sta. Il lungo comunicato dell'assessore bollatese alle politiche educative e dell'infanzia Salvatore Leone non è piaciuto ai pentastellati che replicano per bocca del loro consigliere comunale Massimiliano Mantovani.

Così Mantovani: «Quello che la premessa dell'articolo, lacunoso, non dice è lo scopo della nostra mozione, evitare gli abbandoni involontari dei bambini nelle auto da parte di genitori che, per ragioni che non vogliamo indagare, se li dimenticano».

Spiega il consigliere: «La richiesta era molto semplice e di buon senso, tant'è che ci aspettavamo un appoggio bipartisan, invece l'assessore alla partita Leone, ha fatto un intervento a dir poco ridicolo e che ha riconfermato con questo comunicato stampa».

Mantovani passa a confutare le argomentazioni portate dall'assessore, in primo luogo: «Se il consiglio non aveva nessuna competenza, il segretario generale avrebbe dovuto ritenere la mozione inammissibile, cosa non avvenuta. Forse l'assessore pensa di potersi attribuire il compito di dire se una proposta è tecnicamente ammissibile o no, ma la norma non glielo consente. Ma ipotizziamo che il segretario abbia avuto una svista, noi abbiamo accettato di modificare l'obbligatorietà specificata nel testo della mozione con la possibilità, così da uscire dal problema "dell'autonomia scolastica"».

In secondo luogo: «I problemi organizzativi citati sono una falsa argomentazione, infatti entrambi i pareri dei dirigenti comunali che si occupano delle scuole materne hanno dato parere positivo, quindi fattibile (uno dei pareri segnalava alcuni problemi dando però parere positivo)».

In terzo luogo: «Gli aspetti culturali, sindacali, conflittualità tra genitori separati, coinvolgimento dell'associazione dei genitori non credo sia difficile comprendere che siano argomentazioni assolutamente strumentali poichè tutte assolutamente risolvibili».

Secondo M5S «La verità è la solita e cioè che siccome la proposta viene da una minoranza, anche se è per il bene delle famiglie e dei bambini si preferisce dire che non è fattibile piuttosto che attuarla».

Poi attacca: «La cosa più vergognosa e ridicola è la chiusura di questo comunicato stampa, cioè le azioni che l'amministrazione mette in atto e nello specifico "si perlustrerà la possibilità di strutturare alcune sistematiche iniziative formative ed informative", leggasi "fuffa". Non perchè la formazione sia fuffa, ma perchè gli abbandoni involontari proprio perchè involontari sono fatti in un momento di poca lucidità e quindi chi si vuole '"formare"?».

Mantovani a Leone non le manda a dire: «Inoltre suggeriamo all'assessore Leone in particolare di non usare la norma solo quando fa comodo (indipendenza scolastica) per poi ignorarla quando serve (applicazione delle delibere). La mozione è passata con la proposta di organizzare una banalissima telefonata in caso di assenza ingiustificata e nè l'assessore nè il sindaco possono decidere di non applicarla facendo altro».

Il consigliere fa un invito: «Come abbiamo sempre ricordato, la giunta è un organo esecutivo, quindi esegue le mozioni, non decide se applicarle. Suggeriamo quindi di lavorare affinchè il prossimo anno scolastico si possa fare una banale e semplice telefonata ai genitori dei bambini assenti per scongiurare eventuali tragedie già avvenute altrove, anzichè preoccuparsi di scrivere a destra e a manca cercando di argomentare (in modo volutamente lacunoso) delle posizioni insostenibili».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiude Mantovani: «Contrariamente a quanto si è detto in consiglio, anche se i numeri degli abbandoni sono in percentuali minime, noi pensiamo che basti salvare un solo bambino per avere fatto un gran lavoro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola e Coronavirus: "Incalzata, la ministra Azzolina ha abbandonato la chat. Surreale"

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, 99 malati in più a Milano nelle ultime 24 ore. «Serve ultimo sforzo»

Torna su
MilanoToday è in caricamento