RhoToday

In arrivo quasi 220.000 euro da Regione Lombardia, si sblocca la "grana" Urban Centre

Risorse pari a 218.891,98 euro in arrivo dalla Regione Lombardia per il completamento dei lavori dell'Urban Centre di Bollate, di cui la metà come contributo a fondo perduto e il resto a titolo di finanziamento agevolato da restituire in dieci anni

L'Urban Centre bollatese

La Regione Lombardia invia a Bollate le risorse necessarie per trovare una soluzione risolutiva per l'Urban Centre, il centro polifunzionale di piazza della Resistenza che, dopo la costruzione, non è mai stato utilizzato per varie vicissitudini tecnico/burocratiche/operative/gestionali.

I fondi in arrivo, pari a  218.891 euro ((metà finanziamento sotto forma di contributo e l'altra metà come finanziamento agevolato, su un costo complessivo dell'intervento pari a 365.000 euro), fanno pare di una manovra di risorse per circa 2,3 milioni di euro.

Queste risorse, destinate a diversi Comuni lombardi, sono dedicati ad alcuni progetti selezionati (tra cui l'Urban Centre bollatese) per la “Ristrutturazione e l’adeguamento tecnologico di sale da destinare ad attività di spettacolo”.

Su 43 progetti presentati, ne sono stati finanziati 20 e quello presentato dall'amministrazione comunale di Bollate si è classificato terzo per il suo ambito (nuove sale) ottenendo l'intero finanziamento richiesto.

I fondi dovranno essere utilizzati per il completamento delle attrezzature, allestimenti e impianti del nuovo Urban Centre. In particolare, grazie ai fondi, verranno realizzati interventi fondamentali per l'apertura e la piena funzionalità e fruizione della struttura. Inoltre si completeranno le attrezzature, apparecchiature, le dotazioni tecnologiche e gli impianti per lo spettacolo quali il rivestimento acustico della sala teatro, la meccanica di scena, l'impianto elettrico di scena, gli impianti audio, video e di trasmissione dati.

Poi si effettueranno gli interventi per le persone con disabilità sensoriale: percorsi tattili per ipovedenti, mappe e leggii in punti strategici, con caratteri braille e stampatello, sistema di amplificazione per i portatori di apparecchi acustici. Infine si completeranno l'arredamento interno e la segnaletica.

Soddisfatto il sindaco Francesco Vassallo: «Un ottimo esito di cui siamo soddisfatti, ottenuto anche grazie all'impegno del consigliere comunale Fabio Boniardi nel favorire i contatti con la Regione per la presentazione del progetto. Bollate ha ottenuto il finanziamento più alto in tutta la provincia di Milano. A prova che quanto di lavora insieme e si collabora su obiettivi comuni, i risultati arrivano».

«La Regione – dicono dal Pirellone - ha premiato la qualità del progetto presentato, ritenendo che l'Urban Centre di Bollate possa rappresentare realmente un distintivo polo di attrazione per l'area a nord ovest di Milano, in grado di offrire uno spazio pubblico di fruizione culturale per tutte le fasce di utenza e numerose tipologie di offerta culturale: dal teatro alla musica, dalla letteratura alla danza, dalle attività laboratoriali e di formazione a proiezioni, conferenze e mostre».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna cerca di derubare Pio e Amedeo in Centrale: loro la scoprono e la filmano. Video

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Terribile violenza sessuale a Milano, 19enne stuprata in strada da un uomo: arrestato

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

Torna su
MilanoToday è in caricamento