RhoToday

M5S Bollate, lettera per conflitto d'interessi di Pasquini: «Dimissioni»

Il MoVimento 5 Stelle scrive una dura lettera aperta criticando il presunto "conflitto d'interessi edilizio" e le dichiarazioni del consigliere della lista civica "Città per Cambiare" Lino Pasquini

Il MoVimento 5 Stelle di Bollate dopo le rivelazioni uscite sulla stampa locale sui terreni di proprietà di un consigliere comunale che sarebbero oggetto di “conflitto d’interessi edilizio” e dopo le dichiarazioni del suddetto consigliere della lista civica “Città per Cambiare”, scrive una dura lettera aperta.

Così il comunicato: «Nl consiglio comunale del 23 ottobre all’ordine del giorno c’era la variante puntuale numero 3 del Piano di Governo del Territorio che ha visto crescere ulteriormente le volumetrie e le conseguenti aree cementificabili».

«Tutto questo è avvenuto a pochi giorni dall’inizio del semestre bianco in cui l’amministrazione non può procedere con atti di amministrazione straordinaria. Con le varianti introdotte, nell’area di territorio dislocata tra  Cassina Nuova e Cascina del Sole dovrebbe sorgere un nuovo ipermercato (probabilmente Auchan)».

«Apprendiamo che tra i proprietari dei terreni di quest’area ci sarebbero anche la moglie e la figlia di Lino Pasquini, consigliere comunale della lista civica “Città per Cambiare”, che sostiene questa maggioranza».

«Questo fatto aggraverebbe la già pesante situazione di conflitto di interesse e di poca attenzione alla trasparenza in cui versa questa amministrazione dopo le polemiche seguite all’approvazione della variante all’ambito 2 che ricolloca la piattaforma ecologica su un terreno privato di proprietà di un altro consigliere consigliere comunale, il signor Malerba».

«Non c’è nulla da fare, a Bollate i migliori posti dove collocare le infrastrutture commerciali e di servizio sembrano essere le proprietà private di consiglieri comunali e affini. Noi siamo stufi e invitiamo anche i cittadini bollatesi a chiedere spiegazioni, è un diritto di tutti quanti noi riceverle».

«Abbiamo inviato una lettera a Pasquini, alla sua email istituzionale lino.pasquini@comune.bollate.mi.it. Lo avrebbero voluto fare molti bollatesi. Noi speriamo che lo facciano e saremmo molto lieti se rispondesse». Di seguito riportiamo la lettera.

«Gentile Cons. Comunale Lino Pasquini, riceve questa mail dal Gruppo Movimento 5 Stelle di Bollate amici di Beppe Grillo, ma in questo momento pensiamo di rappresentare lo spirito di molti cittadini bollatesi. Nella testata Settegiorni del 24 Ottobre 2014 si afferma che l’area individuata dal Comune nell’ultima variante approvata dal PGT risulta in parte essere di proprietà di suoi familiari. Da quanto appreso, questa area, situata tra Cassina Nuova e Cascina del Sole, risulta assegnabile alla costruzione di un nuovo ipermercato.  Con la presente vorremmo chiedere dei chiarimenti su quanto riportato da Settegiorni e sulle sue successive dichiarazioni. In particolare ci riferiamo a quanto di seguito da lei dichiarato, in virgolettato, come dalla testata: «Non conosco alla perfezione la nuova variante del piano di governo del territorio». Come fa, Lei, a non conoscere con esattezza il piano di varianti del PGT del Comune di cui è membro di maggioranza del consiglio comunale? Con quali elementi ha votato questa variante in consiglio? Lei ha votato a favore della variante o contrario?. «Non so nemmeno se abbiamo il possesso di alcuni terreni situati tra Cassina Nuova e Cascina del Sole». Come fa, Lei, a non essere a conoscenza delle sue proprietà immobiliari nella zona compresa tra Cassina Nuova e Cascina del Sole?  A vantaggio della trasparenza e della chiarezza ha fatto una verifica prima della delibera? Se fossero confermate queste dichiarazioni, riteniamo che Lei non possa continuare a mantenere cariche istituzionali e che dovrebbe dimettersi. Allo stesso modo, riteniamo che, con questo provvedimento, la giunta che amministra questo paese e la maggioranza che la sostiene (e di cui lei fa parte) abbiano entrambe superato ogni limite etico e debbano prenderne atto rassegnando immediate dimissioni».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento