RhoToday

Delega a superare le barriere architettoniche, scelta la consigliera Ferretta: «E' un onore»

Il sindaco Vassallo ha dato un nuovo incarico alla consigliera comunale del Pd: «Si occuperà del coordinamento degli interventi volti al superamento e all'eliminazione delle barriere architettoniche nel Comune di Bollate»

Maria Rita Ferretta

Al consigliere comunale di Bollate Maria Rita Ferretta (Partito Democratico) un nuovo incarico per il «coordinamento degli interventi volti al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche nel Comune di Bollate».

Lo ha stabilito il sindaco Francesco Vassallo nel rispetto delle opportunità previste dallo statuto comunale che dà la possibilità al primo cittadino di affidare “specifici compiti di collaborazione e per progetti determinati nel tempo a consiglieri comunali”.

Spiega Vassallo: «Come previsto dallo statuto comunale abbiamo ritenuto opportuno dare a un consigliere questa importante delega per consentirle di lavorare, in collaborazione con l’amministrazione, su un ambito che ci è moto caro, come l’eliminazione delle barriere in città».

Prosegue il sindaco: «Riteniamo sia una buona occasione sia per velocizzare e migliorare la realizzazione dei progetti, ma anche per valorizzare e motivare le tante risorse umane e le professionalità del nostro consiglio».

La Ferretta avrà principalmente il compito di rappresentare l’amministrazione comunale nei tavoli tecnico/istituzionali che affronteranno la materia delle barriere architettoniche, predisporre progetti, seguirne la realizzazione raccordandosi con gli assessori ai lavori pubblici e ai servizi alla persona e con gli uffici di competenza.

L’incarico durerà fino alla scadenza del mandato dell'attuale consiglio comunale. La delega alla Ferretta segue le deleghe già assegnate dal sindaco a Ercole Dusi e Ida De Flaviis per gli europei di Softball e alla delega al marketing territoriale passata dall'assessore Vania Bacherini all'assessore Lucia Rocca.

Così ha commentato Ferretta: «È per me un onore poter seguire i progetti che si occupano di abbattimento ed eliminazione barriere architettoniche».

Queste barriere, spiega la consigliera comunale, sono sia «fisiche (creano ostacolo a chi usa carrozzine, ma anche a una mamma con passeggino, un commerciante con carrellino per trasporto merce, un alunno con carrellino per portare lo zaino», sia «comportamentali (se parcheggio l'auto sul marciapiede creo ostacolo a qualcuno, che sia disabile o no)».

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Temporali di "forte intensità" in arrivo a Milano: scatta l'allerta meteo di codice giallo

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento