RhoToday

Picchia la sua ex compagna: aveva il divieto di avvicinamento

L'uomo è stato arrestato. I carabinieri si sono precipitati allertati da un vicino della donna

Arrestato per maltrattamenti in famiglia

Non poteva avvicinarsi all'abitazione della sua ex compagna, ma nonostante questo lo ha fatto: nella mattinata di mercoledì 31 agosto è entrato in casa, in via Tofane a Bollate (zona Cascina del Sole), e l'ha anche picchiata con calci e pugni, noncurante del fatto che vi fossero due piccoli bambini.

E' stato grazie ad un vicino di casa della donna - preoccupato dalle urla che provenivano da quell'appartamento - che i carabinieri hanno salvato la 28enne accorrendo in via Tofane.

I militari sono riusciti a bloccare la violenza e ad arrestare l'uomo, un 31enne pregiudicato per droga, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia in flagranza. I due avevano convissuto per tre anni e poi si erano lasciati. L'uomo aveva cercato di riallacciare i rapporti con la sua ex e - per questo - l'aveva pesantemente infastidita, fino al divieto di avvicinamento violato nella mattinata del 31 agosto.

Il 31enne è stato portato a San Vittore. E' il 146esimo arresto per stalking e maltrattamenti in famiglia effettuato dai carabinieri del comando provinciale di Milano dall'inizio dell'anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento