RhoToday

Vassallo smentisce il centrodestra: "Tagliare si può, ecco i primi passi"

Il sindaco di Bollate presenta le prime decisioni sui tagli per la spending review del Comune e smentisce le parole del centrodestra: "Siamo certi che nei cinque anni di governo Lorusso si sia tagliato tutto ciò che era possibile e che si sia addirittura raschiato il barile?"

Il centrosinistra salito al governo di Bollate muove i primi passi e l'approvazione del bilancio di previsione 2015 e del bilancio pluriennale 2015/2017 è stata la prima pietra posta dalla giunta Vassallo.

Ora proprio il sindaco si toglie qualche sassolino dalla scarpa rivolgendosi alle opposizioni di centrodestra (Forza Italia, Lega Nord e SiAmo Bollate) per smentire la tesi che "lo sbilancio tra entrate e uscite di 2,5 milioni di euro è colpa solo del governo Renzi che taglia continuamente risorse ai Comuni.

Così il sindaco Vassallo: "Siamo certi che nei cinque anni di governo Lorusso si sia tagliato tutto ciò che era possibile e che si sia addirittura raschiato il barile?"

E poi passa a elencare i tagli non eseguiti dalla giunta precedente, che in questi primi venti giorni Vassallo ha ritenuto invece di effettuare.

In primis le consulenze: "In 5 anni di governo Lega-centrodestra sono stati spesi 1,3 milioni di euro in incarichi e consulenze. Alcune di queste consulenze sono necessarie, altre potevano essere, quantomeno, "contenute". Appena mi sono insediato nella carica di sindaco non ho optato per alcun "segretario/a" esterno/a all'ente ma ho confermato la precedente persona, scelta dal Sindaco Lorusso. Vorrei ricordare, invece, che nel quinquennio precedente, il segretario personale del sindaco (oltre alla dipendente dell'ente da me confermata) è costato € 206.000 per 5 anni (era una figura esterna al Comune, il cui incarico scadeva con la scadenza del mandato del sindaco)".

Poi il dirigente dell'urbanistica: "Nel corso della precedente legislatura, il dirigente dell'area urbanistica, selezionato con incarico esterno, per 1 anno e 4 mesi di lavoro è costato alle casse dell'ente € 125.000. Non sto affermando che non fosse necessario, ma si poteva optare, certamente, per un profilo più low".

Il progetto di piazza Cadorna: "Il progetto di riqualificazione della piazza Cadorna è costato all'ente quasi € 100.000 e giace in un cassetto".

Questione dipendenti comunali: "A fronte di 5 pensionamenti di dipendenti comunali nel corso del 2015, non si provvederà ad alcuna assunzione: sarà spostato personale da alcuni servizi verso altri in sofferenza".

Il risparmio viaggia anche via "posta" e grazie all'uso delle tecnologie: "Nel 2015 il presidente del consiglio comunale procederà, insieme ai consiglieri, alla riscrittura del regolamento del consiglio comunale per prevedere la possibilità di notificare le comunicazioni ai consiglieri comunali mediante PEC anzichè tramite messi comunali; la documentazione cartacea sarà ridotta al minimo e sarà privilegiata quella elettronica; le registrazioni delle sedute di CC saranno disponibili solo nel formato audio e non vi sarà più bisogno di procedere alla trascrizione dei verbali di CC, avendo a disposizione l'intero file audio. I flussi interni all'ente delle deliberazioni e delle determinazioni saranno spinti al massimo verso la completa digitalizzazione e abbandono del cartaceo. Operando in questo modo, oltre a rispettare sempre più l'ambiente mediante l'abbattimento dell'uso della carta ed evitare di contribuire ulteriormente all'inquinamento ambientale (i messi comunali, x le notifiche ai consiglieri comunali, si muovono in auto) avremo un significativo risparmio sulla spesa corrente stimabile in circa 30.000 euro annui, tra costi diretti e indiretti".

In ultimo: "Alcuni servizi oggi gestiti direttamente dall'ente, saranno ricollocati in ambito sovra-comunale, mediante la stipulazione di convenzioni con altri Comuni limitrofi: la gestione della polizia locale, del trasporto disabili, del pre e post scuola. In tal modo si attiveranno economie di scala e aumenterà la qualità dei servizi a favore dei cittadini".

Chiude il sindaco Vassallo: "Questa è solo una parte di lavoro che io e gli assessori della mia giunta, con sacrificio e passione, abbiamo svolto in 30 giorni e altre proposte sono allo studio e saranno portate a conoscenza dei cittadini nelle prossime settimane. Alle parole e alle sciocchezze, si risponde con i fatti e con i numeri".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Metro di Milano 'in ostaggio' di uno squilibrato: tira leva di emergenza e toglie la corrente

  • Elezioni europee 2019

    Europee, trionfo del Pd a Milano. Il ritorno di Pisapia, recordman di preferenze

  • Elezioni comunali 2019

    Elezioni Comunali 2019: diretta spoglio e chi ha vinto nei Comuni milanesi

  • Cronaca

    Prende a martellate la moglie e la vicina, poi si colpisce da solo: lui e la compagna in fin di vita

I più letti della settimana

  • Omicidio a Milano, bimbo di 2 anni ucciso di botte in via Ricciarelli: padre in fuga per ore

  • Omicidio a Cusano, uomo va a casa della ex: accoltellato e ucciso dal nuovo compagno

  • Omicidio a Cusano, uccide l'ex compagno della donna con cui sta da dieci giorni: fermato

  • Europee, trionfo del Pd a Milano. Il ritorno di Pisapia, recordman di preferenze

  • Matteo, il ragazzino di sedici anni scomparso da Assago: "Non ho più nessuna notizia di lui"

  • Milano, temporali forti in arrivo in città: allerta meteo della regione per "criticità gialla"

Torna su
MilanoToday è in caricamento