RhoToday

Nove sono i vincitori del "San Martino", ecco tutti i nomi che il 13/11 riceveranno il premio

Torna, per il sesto anno, in occasione della ricorrenza per il patrono, il «Premio Città di Bollate-San Martino». Nove le realtà cittadine premiate, selezionate dopo attenta valutazione della commissione costituita ad hoc

Francesco Vassallo e Antonino Faranda premieranno i vincitori del "San Martino"

Torna, per il sesto anno, in occasione della ricorrenza per il patrono, il «Premio Città di Bollate-San Martino» organizzato dall’ufficio di presidenza del consiglio in collaborazione con l'amministrazione comunale.

Domenica 13 novembre, alle ore 10.30 in aula consiliare, avverrà la consegna ufficiale dei riconoscimenti assegnati ai concittadini e alle associazioni che si sono distinti per meriti particolari, acquisiti in campo civico, lavorativo, di studio o attraverso azioni di volontariato.

Nove le realtà cittadine premiate, selezionate dopo attenta valutazione della commissione costituita ad hoc e composta dai consiglieri comunali Angela Baccaro, Salvatore Conca, Enrico Confalonieri, dal presidente del consiglio Antonio Faranda e che il sindaco Francesco Vassallo ha fatto proprie, firmando i relativi decreti.

Come di consueto, nel corso della premiazione, il sindaco Vassallo, il presidente del consiglio Faranda e gli altri componenti della commissione, consegneranno le benemerenze «San Martino» e leggeranno le motivazioni dell'assegnazione.

Ecco i nomi dei premiati, divisi nelle due categorie:

  1. "Città di Bollate San Martino d'oro": Vittorio Nizzola, Antonino Ferrara, Sante Atella, Lucia Ellis Bertini e Nicolo' Fragile.
  2. "Premio Città di Bollate San Martino": Unione sportiva bollatese Juniores calcio, Marta Carimati, Martino Turri e Walter Negretti

Il sindaco Vassallo e il presidente Faranda spiegano: «Il riconoscimento di San Martino è una bella iniziativa che premia le persone, le società e le associazioni di Bollate che si sono dedicate ad attività rivolte al bene comune, alla crescita e al lustro della nostra città».

E proseguono: «Questo è e deve essere la nostra benemerenza che, per le prossime edizioni, vorremmo far diventare sempre più un momento di valorizzazione delle nostre eccellenze e delle persone riferimento non solo per Bollate, ma per tutto il Paese».

La mattinata sarà accompagnata dall’ "Accademia Vivaldi-Istituto Musicale Città di Bollate" che proporrà un intervento musicale moderno e raffinato, sulle note di celebri autori contemporanei, a cura del professor Andrea Zani, docente di pianoforte presso l’Istituto Musicale.

In scaletta, dopo l’Inno di Mameli, Ludovico Einaudi: "Nuvole bianche", J. Schmidt: "Waterfall" e W. Mertens: "Struggle for pleasure".

In conclusione, la destinataria della Benemerenza, il soprano Lucia Ellis Bertini, proporrà un’aria dall’opera di Puccini “Manon Lescaut”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti padre e due figli

  • "Ritrovo di pregiudicati", la questura chiude tre bar di zona Certosa

Torna su
MilanoToday è in caricamento