RhoToday

Rho, l'amministrazione comunale: "Creeremo percorsi sicuri per le biciclette"

In città si torna a parlare di percorsi protetti per le biciclette. Forloni: "Le disgrazie di questi giorni ci spingono ad essere ancora più determinati"

L'incrocio di via De Gasperi

In una settimana a Rho si sono verificati tre incidenti stradali a danni di ciclisti di cui due, sfortunatamente, hanno avuto esito mortale. Gianluigi Forloni, assessore alla mobilità del comune di Rho, ha risposto così alla nostra domanda riguardo la messa in sicurezza dei percorsi teatro dei tragici eventi: "Purtroppo, continuiamo a parlare di progetti che si realizzano troppo tardi, la Provincia ci ha comunicato la scorsa settimana lo stato di avanzamento del progetto della rotonda Via De Gasperi-Via Grossi (teatro dell'incidente di martedì, ndr), dovrebbe realizzarsi prima di Expo. Con la nuova rotonda sarà realizzata, sempre ad opera della Provincia, la pista ciclabile che da via Grossi porterà lungo via De Gasperi ad incrociare la via d'acqua Expo con il suo percorso ciclabile".

I punti critici saranno messi in sicurezza: "Sia l'incrocio di via Lainate che quello De Gasperi sono oggetto di interventi di riqualificazione, tra le opere di compensazione per la realizzazione della quinta corsia della A8, abbiamo ottenuto al realizzazione di una pista ciclabile protetta dal Sempione a Cascina Bruciata", prosegue Forloni.

Messa in sicurezza dei punti critici, ma non solo. L'amministrazione comunale — secondo quanto affermato da Forloni — sta lavorando per realizzare una rete ciclabile che collegherà il centro città ai comuni limitrofi: "Con il tratto che realizzeremo noi in via Pace, da Piazza don Minzoni a via Pellegrini ci sarà una rete ciclabile che dal centro di Rho arriverà a Rho Fiera, a Pero e ad Arese".

Ci sono forti ritardi da parte degli enti superiori: "Come dal nostro programma stiamo cercando di fare il possibile, sollecitando gli enti superiori costantemente in ritardo, perché si realizzano le opere  che consentano di circolare in bicicletta con più sicurezza — continua l'assessore —. Il ponte di via De Gasperi è un esempio tipico, è stato realizzato dalla nostra partecipata Net, sfruttando la necessità dell'attraversamento ferroviario dei tubi del teleriscaldamento da Silla, sono passati due anni e solo tra qualche mese riusciamo ad attivare gli opportuni collegamenti ciclabili".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le disgrazie di questi giorni ci spingono ad essere ancora più determinati nello sviluppare una ciclabilità sicura sul nostro territorio, non siamo mai stati inerti su questo tema che è come vediamo all'ordine del giorno. Dobbiamo però contare sull'aiuto di tutti coloro che hanno responsabilità istituzionali nell'attuare i progetti in tempi accettabili — conclude l'assessore rhodense —, ma anche i cittadini che condividano un modello di mobilità meno votato alla velocità e basato sul rispetto di tutti e sull'attenzione ai soggetti più "deboli" e cioè i ciclisti e i pedoni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento