RhoToday

Non si ferma all'alt dei carabinieri: inseguito e arrestato dopo un incidente

È successo nella notte tra domenica e lunedì 11 gennaio. L'uomo, un 26enne pregiudicato, ha perso il controllo della sua auto ad Arluno, lungo la strada provinciale 229

Una gazzella dei carabinieri (immagine repertorio)

Non ha rispettato l'alt dei carabinieri ed è scappato a bordo della sua auto. Dopo alcuni chilometri, tallonato dai militari dell'Arma, ha perso il controllo del veicolo ed è finito fuori strada. È successo nella notte tra domenica e lunedì 11 gennaio nel milanese. In manette, con l'accusa di resistenzza a pubblico ufficiale, P.F., 26enne italiano.

Tutto è iniziato sulla strada Statale del Sempione a Rho. L'uomo non ha rispettato l'alt dei militari dell'Arma iniziando una rocambolesca fuga terminata ad Arluno dove, all'intersezione con la Sp 229, ha perso il controllo del veicolo e uscendo fuori strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si è arreso. Quando i carabinieri della compagnia di Rho si sono avvicinati ha reagito spingendo a terra un militare, ma è stato immobilizzato e dichiarato in stato di arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Il carabiniere, ricorso alle cure dell'ospedale di Rho, è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per un trauma distorsivo al polso e una contusione al dito di una mano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento