RhoToday

Lainate, sorpreso con piante e dosi di marijuana in casa: ragazzino di 17 anni nei guai

Il giovane è stato beccato dagli agenti della polizia locale di Rho

Le piante e la sostanza sequestrate

Aveva una decina di dosi di marijuana già pronte per essere vendute, oltre a due bilancini di precisione, tre piantine di canapa indiana e altri 100 grammi di stupefacente. È stato sorpreso dagli agenti della polizia locale di Rho e per lui, ragazzo di 17 anni residente a Lainate, sono iniziati i guai.

I ghisa sono arrivati a lui in seguito ad alcuni controlli avvenuti settimana scorsa, prevalentemente nelle aree verdi, con l’ausilio delle unità cinofile della polizia locale di Milano. Sono state infatti svolte alcune verifiche mirate alla prevenzione e repressione del consumo di sostanze stupefacenti da parte di ragazzi, che avevano portato al rinvenimento e sequestro di varie dosi di hashish e marijuana, nonché all’identificazione di alcuni giovanissimi consumatori. Sono stati quindi effettuati ulteriori approfondimenti.

"Le indagini di polizia giudiziaria — si legge in una nota diramata dal Municipio — hanno accertato numerose transazioni tramite accordi telefonici e relative consegne". Sono stati verificati i contatti sugli smartphone dei consumatori verso un unico numero di cellulare, dal quale si è risalito al lainatese 17enne; lo stesso soggetto è stato quindi pedinato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini, coordinate dalla Procura presso il Tribunale dei Minori di Milano, hanno confermato quanto ipotizzato dai ghisa. La perquisizione domiciliare a carico del giovane 17enne ha portato al rinvenimento di una decina di dosi di marijuana già confezionata per la vendita, oltre 100 grammi di droga, ma anche tutto l’occorrente per lo spaccio. Ignari i genitori del giovane, che aveva organizzato la sua attività di produzione e confezionamento in casa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

Torna su
MilanoToday è in caricamento