RhoToday

Carmelo, a scuola a 84 anni per la licenza media: "E adesso mi iscrivo alle superiori"

La storia di Carmelo Ferraro, 84enne di Rho che ha appena preso la licenza media

Carmelo con il sindaco di Rho

A oltre ottanta anni si è messo di nuovo sui banchi di scuola. E ha vinto la sua sfida. Carmelo Ferraro, messinese di origine e classe di ferro 1934, ha da poco conquistato l'agognata licenza media. La sua esperienza al centro professionale di istruzione adulti di Rho è cominciata lo scorso anno ed evidentemente si è conclusa alla grande. 

“Si tratta davvero di un esempio positivo anche per altre persone, sono rimasto colpito dalla grinta del signor Carmelo, dalla sua curiosità nel conoscere il mondo e dalla sua voglia di imparare, davvero fuori dal comune”, dice il primo cittadino di Rho, Pietro Romano, che ha conosciuto la storia dell'84enne grazie a una sua vicina di casa e ha voluto incontrarlo.

“La scuola è una finestra che permette di allargare i propri orizzonti, come la bella storia del signor Carmelo dimostra. Spero che la sua storia ispiri i giovani che faticano negli studi e soprattutto quelli che hanno abbandonato il percorso di istruzione: non è mai troppo tardi per ricominciare a studiare e proseguire nella formazione”, le parole dell’assessore a Scuola e Istruzione, Valentina Giro.

Carmelo, a scuola a 84 anni

E Carmelo per un periodo il suo percorso lo aveva abbandonato, ma poi con caparbietà e voglia ha deciso di riprenderlo proprio in quella città in cui è arrivato ormai cinquanta anni fa dopo il servizio militare a Milano. 

Due figli e altrettanti nipoti, una vita attiva con balli, palestra e piscina, Carmelo è riuscito a trovare il tempo per la scuola. “Ai miei tempi dopo le elementari si andava subito a lavorare – racconta l'uomo –. Pur avendo fatto diversi corsi di specializzazione, non avevo mai preso la licenza media, così ho chiesto informazioni quasi per scherzo, ma poi mi sono detto «Perché no?»: mi è sembrato un bel modo per impegnare le serate che, da quando sono rimasto vedovo qualche anno fa, trascorro a casa da solo. I miei compagni di classe erano ragazzi, per la maggior parte stranieri: mi sono trovato molto bene con tutti, dai professori ai compagni. Ho frequentato per un anno le lezioni serali, dalle 18 alle 21. Le mie materie preferite? Storia e geografia. Matematica e inglese, invece, sono state le più ostiche”.

"E ora le superiori"

“Capita di avere alunni sessantenni e settantenni, in genere persone che dopo la pensione decidono di tornare a studiare, ma è la prima volta che abbiamo un alunno over 80 – ammettono i professori -. Alcuni, come il signor Carmelo, si iscrivono ai percorsi di primo livello per conseguire il titolo di studio conclusivo del primo ciclo di istruzione, ossia le vecchie 150 ore. Altri invece scelgono i nostri corsi di inglese e informatica”.

“Insegnare agli adulti è una sfida che i nostri insegnanti raccolgono ogni giorno, con impegno e passione, e la storia del signor Carmelo è davvero un bell’esempio per tutti", dice Alessandra Belvedere, dirigente scolastico del Cpia .

E la storia del signor Carmelo forse non è ancora finita perché lui ha già fatto una promessa: "Adesso - ha detto - mi iscrivo alle superiori". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

Torna su
MilanoToday è in caricamento