RhoToday

Rho: estate bollente per i lavori del Teleriscaldamento

I lavori per il teleriscaldamento proseguiranno per tutta l'estate: 10 cantieri aperti per la posa di 8,5km di tubi

La mappa dei lavori per il teleriscaldamento

Nella giornata di mercoledì dovrebbero concludersi i lavori per la posa dei tubi del teleriscaldamento in via Dante. Tutto tornerà alla normalità, ma è solo l’inizio. Durante l’estate, infatti, il centro città sarà interessato da diversi cantieri per la posa dei tubi del teleriscaldamento. «Tutto — hanno assicurato i vertici di Net, la società pubblica che sta curando i lavori — si concluderà per la prossima stagione termica». In poche parole: entro la fine di ottobre di quest’anno.

Procediamo con ordine. Il teleriscaldamento è una forma di riscaldamento che, attraverso una rete di distribuzione interrata, distribuisce acqua calda alle abitazioni. Il calore è prodotto da un’unica centrale termica — nel caso di Rho dal termovalorizzatore Silla2 e da una centrale di cogenerazione presenta a Mazzo — e distribuita nelle strutture private. Il vantaggio è questo: un’unica, e gigantesca, caldaia immette meno Co2 nell’ambiente rispetto a numerose singole. Ciò significa meno inquinamento e aria più pulita.

Il teleriscaldamento nei prossimi mesi arriverà nelle vie centrali di Rho. Potranno allacciarsi tutte le strutture interessate. Anche se, principalmente, è rivolto alle costruzioni esistenti: condominii che, per ovvie ragioni, non possono sviluppare un impianto di riscaldamento basato su nuove tecnologie. Il sistema interessa alla cittadinanza: «Con l’entrata in servizio del sistema — hanno spiegato i vertici di Net  martedì mattina durante una conferenza stampa in Municipio — puntiamo a spegnere ventidue grosse caldaie del centro di Rho, con una ricaduta positiva sull’emissione di anidride carbonica». Tra i primi edifici che adotterà questa tecnologia c’è il palazzo municipale: «con il teleriscaldamento — ha assicurato Gianluigi Forloni, assessore all’ecologia — andremo a sostituire l’obsoleta centrale termica che produce acqua calda per il palazzo comunale e alcune sue pertinenze».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cantiere per la posa dei tubi interesserà tutto il centro città. Nelle prossime settimane, a partire dal 14 luglio, si apriranno dieci cantieri e, in totale, verranno posati circa 8.5km di tubi.. «Ogni cantiere durerà al massimo 30 giorni — hanno assicurato i dirigenti di Net —. Diversi interventi si chiuderanno prima del termine stabilito. Sicuramente non andremo oltre».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento