RhoToday

Gravissime condizioni di salute per Frediano Manzi

Le condizioni di salute del presidente di Sos racket e usura sono critiche. "Frediano Manzi ha deciso di concludere la sua protesta a casa" fanno sapere i membri dell'associazione.

Sempre più gravi le condizioni di salute di Frediano Manzi. Già la scorsa settimana scorsa le condizioni di salute del presidente di Sos racket e usura avevano spaventato i medici tanto da chiederne il ricovero, prontamente rifiutato da Manzi. Ieri - però - le condizioni di Frediano Manzi si sono aggravate a tal punto che è stato trasportato in ospedale con codice rosso.

"Le sue condizioni di salute - fanno sapere gli esponenti dell'associazione presieduta da Manzi - sono gravi. La pressione sanguigna è bassissima. Ieri sera è stato idratato ed ha firmato alle ore due di notte le dimissioni nonostante il parere contrario dei medici. Questa mattina la situazione di salute è peggiorata ulteriormente, ma Frediano Manzi ha deciso di non recarsi più in nessuna struttura ospedaliera perché ormai questo tipo di protesta la concluderà fino alla fine a casa, visto che sarà imminente l'arresto cardio-respiratorio che sarà per lui vitale".

Una protesta che dura da circa tre settimane. Manzi, infatti, ha smesso di mangiare e assumere i farmaci che lo tengono in vita da venti giorni. Ieri aveva iniziato anche lo sciopero della sete.  

Manzi si batte per la  revisione dell'articolo 108/96 sull'usura. La norma riguarda tutte le vittime che denunciano episodi di usura, anche se non sono in possesso di una partita iva. L'erogazione - secondo Manzi - dovrebbe avvenire nell'arco massimo di un anno dalla data della denuncia, rispetto agli attuali tempi medi che variano dai tre ai cinque anni. Oltre a questo Manzi  chiede una commissione parlamentare di inchiesta sull'arresto di Carlo Ferrigno, prefetto che avrebbe distribuito fondi alle vittime di usura in cambio di prestazioni sessuali. Il presidente di Sos racket e usura da circa tre settimane aveva smesso di mangiare e assumere. Oggi alla protesta ha aggiunto anche lo sciopero della sete

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento