RhoToday

Picchia la compagna da due anni: la lega alla sedia e le spegne addosso le sigarette

Agghiacciante storia di violenza tra le mura di casa. La sera del 24 dicembre la donna scappa dall'abitazione e trova la forza di chiamare la polizia

Agghiacciante violenza domestica a Rho

Botte la sera di Natale in una casa di Rho (Milano). Botte che proseguivano da almeno due anni, secondo il racconto della vittima, un'italiana di 51 anni, che soltanto il 24 dicembre ha trovato il coraggio di chiamare la polizia per farsi soccorrere. In precedenza infatti, quando veniva picchiata dal suo convivente, si recava al pronto soccorso per farsi medicare ma non lo aveva mai denunciato.

La sera del 24, intorno alle dieci e mezza, la donna è riuscita a scappare dall'abitazione di via Magenta e a chiamare la polizia. Gli agenti - arrivati subito sul posto - l'hanno trovata in strada, con il volto tumefatto e fortissimi dolori alla testa e al braccio. Il suo compagno l'aveva picchiata con un mestolo da cucina, in preda all'alcol. I poliziotti sono entrati nell'abitazione e l'hanno trovata completamente a soqquadro.

Televisore spaccato, sedie rovesciate. E l'uomo, il 36enne M.M., pregiudicato per reati contro il patrimonio, agitatissimo e in palese stato di alterazione dovuto all'abuso di alcol, ha proseguito a minacciare la sua compagna avvertendola che, se avesse raccontato qualcosa alla polizia, lui l'avrebbe uccisa.

Gli agenti hanno chiesto l'intervento del 118 che ha portato la donna al pronto soccorso rhodense: ne avrà per più di venti giorni per vari ematomi, un trauma cranico e anche un'ustione alla mano destra: l'uomo le aveva spento una sigaretta sulla mano.

Quanto al violento, è stato arrestato e portato a San Vittore. Risponde di maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni gravi.

Le violenze, come detto, si ripetevano da anni. La donna ha finalmente trovato la forza di raccontare tutto agli agenti. Non si trattava soltanto di botte, ma anche di vessazioni fisiche e psicologiche. L'uomo talvolta la legava a una sedia e spegneva sigarette sulla sua pelle, oppure le urinava addosso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento