RhoToday

Rho, nasce Fli: «La Moratti non ci rappresenta, lista civica con Polo nazione»

Assemblea costituente di Futuro e Libertà a Rho. Maino (consigliere zona 3): "Fli rappresenta gli ideali che avevamo quando era nato il PdL: libertà e liberalismo. La Moratti non è amata da tutti: Fli probabilmente si organizzerà in una lista civica"

"Fli rappresenta gli ideali che avevamo quando era nato il PdL: libertà e liberalismo, che il PdL si è dimenticato nel corso del tempo per imitare il populismo della Lega. A Milano c'è fermento tra i consiglieri di zona che si stanno legando in questi giorni a Fli. La Moratti non è amata da tutti e molti cittadini sentono l'esigenza di qualcuno che li rappresenti. Fli probabilmente si organizzerà in una lista civica insieme al Polo della Nazione, perché i problemi comunali sono diversi rispetto a quelli nazionali".

GLI INTERVENTI - Così Gustavo Maino, consigliere di zona 3, ex An e ora Fli, ha parlato nella terza e ultima giornata di lavori dell'assemblea costituente di Futuro e Libertà alla Fiera di Rho domenica 13 febbraio. In mattinata, prima dell'intervento conclusivo di Gianfranco Fini, hanno preso la parola alcuni esponenti milanesi del partito, tra cui la consigliera comunale Barbara Ciabò e il presidente del consiglio comunale Manfredi Palmeri (sotto i video dei loro discorsi).

CAMPAGNA DECISIVA - Ha detto la Ciabò: "Di Milano conosco la carica innovativa, rivoluzionaria. I movimenti culturali e politici che hanno caratterizzato la storia d'Italia hanno avuto inizio qui, dal socialismo di Turati all'emancipazione femminile. La campagna elettorale che faremo a Milano condizionerà la vita politica dei nostri prossimi anni".

REFERENDUM - Manfredi Palmeri a sua volta ha dichiarato: "Quando ho detto che potevano esserci infiltrazioni criminali nella gestione dell'Expo, il PdL mi ha accusato di lesa maestà. Lo dico da uomo nato a Palermo, attenzione a ciò che si legge nelle relazioni dell'Antimafia: nessuno dica che la mafia al nord non c'è". Nei corridoi del congresso abbiamo incontrato Edoardo Croci, non iscritto a Fli, ex assessore all'ambiente e al traffico del Comune di Milano, ora molto impegnato con i referendum cittadini da lui promossi: "Cinque referendum sull'energia pulita, il verde, lo sviluppo sostenibile. Oggi l'ambiente non è più fattore di freno, ma in una logica liberale è un fattore di sviluppo. Milano come tante città occidentali deve fare una scelta di innovazione in tal senso. Abbiamo raccolto 25mila firme, molte più del richiesto e in tempi brevi. Un'iniziativa indipendente e trasversale. Visto che siamo al congresso di Fli posso citare tra gli altri Valditara e Della Vedova, che hanno sostenuto la campagna".

"LA MORATTI HA PERSO FORZA" - E le imminenti elezioni amministrative per Croci sono "un'occasione di cambiamento. La Moratti ha dovuto mediare tra molte esigenze, ma si è persa un po' di forza nell'azione. Basta vedere il numero di giorni di superamento della soglia delle polveri sottili, che dimostra che ci sono dei problemi. Occorre più coraggio, anche di scontrarsi con qualche lobby, ma questo tema è anche un'ottima opportunità di consenso perché la gente lo percepisce come importante".

INTERVIENE SILVIA FERRETTO - Infine Silvia Ferretto, che è stata consigliera regionale di Alleanza Nazionale e che proviene da una lunga militanza fin da giovanissima. "Ho scelto di entrare in Fli per le stesse ragioni per le quali da ragazza avevo deciso di occuparmi di politica: ho trovato quella stessa comunità umana, obiettivi comuni, visione del mondo comune e soprattutto un modo comune di intendere la politica. Sono però contenta che Fli sia una casa più grande di An, in cui si raccolgono anche altre esperienze". Anche la Ferretto giudica negativamente l'esperienza dei cinque anni del sindaco Moratti: "Ha deluso le tante aspettative non solo di noi che siamo entrati in Fli, ma soprattutto dei cittadini. Alla verifica dei fatti, le promesse di Letizia Moratti erano solo vane promesse".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • Milano, auto piomba alla fermata del bus in via Novara: due investiti, gravissima una donna

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento