Rho, Piano Emergenza Neve: compensi per gli spalatori

Le misure per il Piano Emergenza Neve saranno le stesse di quelle adottate nel 2009: lo annuncia il Comune di Rho in vista delle forti nevicate. Un vademecum per tutti i cittadini e un compenso per gli spalatori

Redazione 29 novembre 2010

Per ridurre al minimo i disagi in vista delle grandi nevicate invernali, è stato messo a punto il Piano Emergenza Neve per il Comune di Rho. In particolare si rende necessario osservare alcune regole semplici di comportamento, come riportato nel pieghevole informativo distribuito lo scorso anno a tutte le famiglie.

Quando nevica è necessario spalare la neve dai punti di passaggio, di altre attività deve occuparsi il Comune, che gestisce anche il reclutamento degli spalatori, sulla base delle seguenti modalità che sono le stesse già adottate nel 2009.

Annuncio promozionale

Ecco tutto quello che c'è da sapere:


Nel caso di nevicate abbondanti - circa 20 cm. di altezza -, le persone interessate a svolgere l'attività di spalatore devono presentarsi entro le ore 7.30 davanti al magazzino comunale di via Bersaglio. Il personale sarà reclutato in funzione dell’entità dell'evento meteorologico, fino al raggiungimento della reale necessità.

Il Comune mette a disposizione gli strumenti utili per spalare la neve: pale, badili, carriole, sale e il trasferimento sul territorio durante l'attività; agli spalatori spetta preoccuparsi del proprio abbigliamento, che sia adeguato all’attività da svolgere (giaccavento, stivali o doposci, berretto, guanti). Si ricorda che i cittadini stranieri devono fornire copia del permesso di soggiorno e che il compenso corrisposto ad ogni spalatore sarà di 12,50 Euro all’ora, al lordo delle ritenute di legge.

I privati devono provvedere a togliere la neve dal proprio passo carraio e/o dal proprio accesso privato e dal marciapiede fronte proprietà, accumulandola ai lati del passo carraio e non in mezzo alla strada, per non rendere inutile il lavoro di pulizia. Si consiglia, quindi, si acquistare sale e di munirsi di pale per effettuare lo sgombero della neve dalle proprie aree private.

Agli operatori commerciali spetta il compito di rendere percorribili i marciapiedi collocati davanti alla propria attività commerciale. Anche a loro può essere utile munirsi di pale e di scorte di sale. Per favorire la circolazione stradale, si ricorda di:

- utilizzare la propria automobile solo in caso di assoluta necessità, moderare la velocità, utilizzare marce basse e mantenere le distanze di sicurezza;
- non avventurarsi su percorsi innevati con pneumatici lisci o non adatti;
- utilizzare le catene, se necessario;
- usare i mezzi pubblici, per rendere più scorrevole il traffico, favorendo i lavori di sgombero della neve dalle strade;
- non parcheggiare la propria auto, se possibile, su strade e aree pubbliche, ma su aree private e all’interno di garage, per agevolare il lavoro di sgombero neve; parcheggiare in modo corretto dove è consentito.


I comportamenti e gli accorgimenti utili suggeriti dagli esperti includono i seguenti:

- restare sempre informati e aggiornati sulla situazione di emergenza;
- non camminare nelle vicinanze di alberi e prestare attenzione, soprattutto in fase di disgelo, ai blocchi di neve che si staccano dai tetti;
- non utilizzare mezzi di trasporto su due ruote;
- indossare scarpe adatte, per evitare infortuni conseguenti a cadute e a scivolamenti;
- fare scorte alimentari per le persone e i familiari più anziani;
- avere a disposizione una scorta di sale;
- acquistare preventivamente pale o badili;
- parcheggiare le automobili in modo corretto o in aree private, per non ostacolare i lavori di sgombero.

Per quanto riguarda l’utilizzo del sale, questo può essere usato per intervenire su formazioni di ghiaccio di spessore limitato; nel caso di forti nevicate, è necessario prima togliere la neve quasi completamente e poi spargere il sale sul ghiaccio rimasto.

Il quantitativo di sale deve essere proporzionale allo spessore di ghiaccio o di neve da sciogliere: per un centimetro di neve, ad esempio, occorrono circa 50 gr. di sale a metro quadro; con un chilogrammo di sale, quindi, possono essere trattati 20 metri quadrati di superficie. Si ricorda di non usare acqua per eliminare cumuli di neve e di ghiaccio, soprattutto se in precedenza vi è stato sparso del sale sopra.

Nelle situazioni di emergenza è fondamentale essere informati, ma va limitato il più possibile l’utilizzo dei telefoni cellulari, perché le linee dei numeri utili sono utilizzate anche dai soccorritori.

Rho
guide utili
neve

Commenti