RhoToday

Pensa di scrivere alla moglie ma manda un WhatsApp alla Locale: salvato dal suicidio

È successo nella serata di martedì a Rho, gli agenti lo hanno bloccato in stazione

Ha sbagliato numero e grazie a questo errore non è morto. È una vicenda letteralmente surreale quella avvenuta nella serata di martedì 28 gennaio e che ha come protagonista un 49enne italiano, salvato dai ghisa del comandante Antonino Frisone mentre camminava sulla banchina della stazione ferroviaria di Rho. Stazione in cui aveva annunciato che si sarebbe tolto la vita.

Tutto è iniziato alle 18.30 quando su uno smartphone del comando di Corso Europa è arrivato uno strano messaggio. Il 49enne — secondo quanto appreso da MilanoToday — aveva sbagliato numero e, pensando di scrivere alla moglie, aveva scritto un WhatsApp in cui annunciava di volerla fare finita.

È subito scattato l'allarme. Gli agenti hanno finto di essere la moglie del 49enne e gli hanno scritto per cercare di farlo desistere in modo da guadagnare più tempo possibile. Nel frattempo hanno fatto scattare tutti gli accertamenti per risalire al proprietario del numero di telefono e localizzarlo.

Durante lo scambio di messaggi il 49enne si è insospettito e ha chiesto a quella che credeva essere la compagna "Perché i tuoi messaggi mi arrivano da un altro numero?". L'agente, tuttavia, ha usato una scusa e ha continuato la conversazione. Tutto è terminato alle 21 quando gli agenti sono riusciti a localizzarlo e bloccarlo mentre vagava sulla banchina della stazione di Rho. Il 49enne è stato prima accompagnato al comando Savarino e successivamente al pronto soccorso dell'ospedale di Rho per accertamenti. 

Tenta di uccidersi: salvato dalla polizia locale di Rho

Non è la prima volta che gli agenti della Locale rhodense salvano una persona con intenti suicidi. Sabato 6 ottobre i ghisa avevano salvato un uomo che si stava per gettare nel vuoto dal cavalcavia di Passirana sulla autostrada A9.

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 199 284 284 oppure online (qui), dalle 10 alle 24. Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al numero 06 77208977

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento