RhoToday

Bimbo trova i soldi a terra e li dà alla polizia: "Così mi hanno insegnato i miei genitori"

Il piccolo, 12 anni, è stato ricevuto martedì dal sindaco di Rho, Pietro Romano. La storia

Amin con il sindaco

Si è comportato in quel modo perché - ha spiegato con la semplicità della sua età - "così mi hanno insegnato i miei genitori". E quel comportamento adesso è stato premiato. Giornata speciale quella di martedì per Amin, il bimbo di dodici anni di origini marocchine che lo scorso luglio ha restituito 150 euro trovati a terra e che è stato ricevuto dal sindaco, Pietro Romano, che ha voluto incontrarlo e stringergli la mano. 

Il 9 luglio - racconta il sito del comune di Rho - Amin stava rincasando dopo una giornata trascorsa all’Oratorio San Giovanni Bosco, quando ha notato sul marciapiede dei foglietti di carta rosa che uscivano da una cartellina. “Li ho raccolti perché sembravano soldi: all’inizio pensavo si trattasse di repliche fac-simile, ma quando li ho guardati meglio ho capito che erano soldi veri”, ha detto Amin.

Dopo essersi guardato intorno per vedere se ci fosse qualcuno a cui potevano essere caduti, senza vedere nessuno, Amin ha raggiunto il Commissariato Rho Pero, che si trova proprio sulla strada percorsa tutti i giorni per andare a casa. Lì ha consegnato il denaro e spiegato l’accaduto. Tutti i poliziotti presenti lo hanno quasi costretto ad andare con loro al bar per offrirgli un gelato: Amin continuava a ripetere di non aver fatto niente di speciale, quasi sorpreso da tanta attenzione, perché si era semplicemente comportato come i suoi genitori gli avevano insegnato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Martedì, dopo il gelato e dopo il premio ricevuto dal Rotary Club di Milano, Amin ha anche incontrato il sindaco insieme a sua madre Lahlou Nezha. “Onestà e spirito civico sono valori importanti, che non devono essere dati per scontati e che, anzi, devono essere rinforzati e sostenuti - le parole del primo cittadino di Rho -. Per questo il gesto compiuto da Amir assume una rilevanza particolare e deve essere valorizzato e premiato: ha fatto una cosa giusta ma non scontata. Bravo Amir, Rho ha bisogno di cittadini come te”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento