RhoToday

Intestatario di 67 auto, pagava le assicurazioni con assegni a vuoto

L'uomo è stato trovato con documenti falsi a casa ed è stato arrestato

Repertorio

Aveva 67 auto a lui intestate. Tutt'altro che normale. E per di più truffava le compagnie assicurative stipulando polizze con assegni a vuoto. Il protagonista, il 50enne M.E.K., è un egiziano già noto alla giustizia con una condanna pendente a 8 mesi che risale al 2016. E' stato arrestato nel suo domicilio milanese di via dei Transiti, zona Pasteur, dalla polizia locale di Bollate insieme a quella di Milano.

La storia è iniziata proprio a Bollate, quando i vigili locali, mentre effettuavano i normali rilievi di un incidente stradale, avevano deciso di approfondire la situazione di una delle due vetture coinvolte, guidata da un egiziano e intestata a un'altra persona.

Il controllo dei dati del pubblico registro automobilistico ha fatto emergere che quell'intestatario risultava proprietario di molte altre automobili: un totale di 67 veicoli. Un numero esorbitante che meritava un'indagine ancora più approfondita. Ed infatti è emerso che l'uomo fosse particolarmente "attivo" nei passaggi di proprietà (verso persone irreperibili) e nella stipula di contratti assicurativi con assegni a vuoto, truffando così le compagnie.

Trovato il proprietario truffatore

Per queste operazioni l'uomo utilizzava documenti falsi ma, grazie alla collaborazione della polizia (commissariato di Rho-Pero), gli agenti sono riusciti a collegare una delle fotografie nei documenti con una persona in carne ed ossa: M.E.K., appunto, noto per essere stato condannato a 8 mesi nel 2016. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I vigili sono così andati a prenderlo a casa: e nell'abitazione del 50enne hanno trovato quattro carte d'identità false, un permesso di soggiorno falso, due tesserini del codice fiscale falso e anche banconote false. Inevitabilie l'arresto con varie accuse: possesso dei documenti falsi, spendita dello Stato di banconote falsificate e utilizzo di un permesso di soggiorno contraffatto. Ora le indagini proseguono per accertare il "giro" illegale dell'uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Coronavirus, tamponi e mini isolamento per chi torna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

  • Milano, abbonamenti Atm: via ai rimborsi per le mensilità non utilizzate durante il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento