RhoToday

Sequestro capannone "criminale" a Bollate, il sindaco Vassallo: «Turbati e preoccupati»

Il sindaco Vassallo dopo i fatti di cronaca giudiziaria: «Certamente non possiamo nascondere il turbamento e la preoccupazione che questa notizia ha suscitato in noi. Gli arresti però ci dicono che abbiamo gli anticorpi»

Via Giotto, luogo del sequestro del capannone

In merito al sequestro del capannone della Dominus Scarl avvenuto nei giorni scorsi a Bollate, il sindaco Francesco Vassallo esterna la sua analisi della situazione: «Ancora una volta Bollate si trova alla ribalta della cronaca giudiziaria. Sul nostro territorio é stato sequestrato un capannone (in via Giotto a Cassina Nuova, ndr) che accoglieva attrezzature per l'allestimento di stand fieristici».

Prosegue Vassallo: «La societá Dominus Scarl che aveva in affitto lo stabile, forniva anche manodopera per realizzare tali allestimenti. Le indagini della procura milanese hanno evidenziato come il Consorzio di cooperative che faceva capo a Dominus e gestiva appalti per conto dell'ente Fiera Milano, aveva la sede legale in corso Buenos Aires a Milano e legami con la Mafia».

Continua il sindaco: «Certamente non possiamo nascondere il turbamento e la preoccupazione che questa notizia ha suscitato in noi e sarebbe futile e poco intelligente minimizzare la portata dell'accaduto, perché le mafie esistono e si alimentano se la societá civile e le istituzioni mostrano indifferenza».

Ancora il sindaco: «Ma, d'altro canto, evidenziamo come il lavoro di intelligence delle forze dell'ordine e della magistratura abbia smantellato un'organizzazione criminale dedita al riciclaggio di denaro proveniente da commesse pubbliche: questo é il segnale che il sistema funziona e che ha i necessari anticorpi per estirpare il male che attanaglia le nostre comunitá».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiude Vassallo: «Confidiamo, pertanto, nel lavoro della magistratura, che voglio ringraziare pubblicamente, e attendiamo gli esiti del percorso giudiziario appena iniziato, vigilando e tenendo alta la guardia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Milano, paura sul tram: minaccia i passeggeri con un coltello, aveva anche cinque forbici

  • Milano, esplosione in un palazzo di piazzale Libia: crolli nelle case e feriti. Grave un 30enne

  • Milano, esplosione in piazzale Libia: è uno chef de rang il 30enne intubato al Niguarda

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento