RhoToday

Ponte tra Passirana e Arese: lunedì i sindaci incontrano il Prefetto

Lunedì i sindaci di Rho, Arese e Lainate incontreranno il prefetto. Nel frattempo il consiglio comunale di Rho ha votato all'unanimità contro la chiusura del collegamento

Il ponte di Passirana

Lunedì 17 febbraio si terrà il vertice tra i primi cittadini di Rho, Arese e Lainate con società Autostrade e il prefetto di Milano. Oggetto dell’incontro, richiesto dai tre sindaci, sarà la chiusura dello scavalcamento autostradale che collega Passirana ad Arese. 

Il ponte, se non ci saranno diverse comunicazioni, verrà chiuso il prossimo 20 febbraio. Sarà demolito per permettere l’allargamento dell’autostrada A8 Milano-Laghi e nel frattempo verrà posato il nuovo manufatto, che — secondo quanto riferito dagli uffici stampa dei tre comuni — dovrebbe essere pronto per il prossimo 29 marzo.

Società Autostrade fino allo scorso mese di novembre ai tavoli di lavoro con i sindaci — come ribadito da Pietro Romano, sindaco di Rho, nel consiglio comunale di giovedì 12 febbraio — garativa che il nuovo viadotto sarebbe stato pronto prima della demolizione del ponte esistente. La comunicazione che ciò non sarebbe avvenuto è arrivata lo scorso 14 gennaio. 

I ritardi per la costruzione del collegamento sarebbero da attribuire a «cinquanta giorni di maltempo e al fatto che Expo ha richiesto delle opere aggiuntive», come ha spiegato da Pietro Romano durante la seduta del parlamentino rhodense. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La chiusura del collegamento, tuttavia, appare quasi inevitabile. Tuttavia le forze di maggioranza e minoranza del consiglio comunale di Rho, nella seduta di giovedì, hanno votato all’unanimità una mozione presentata dalla Lega Nord, e integrata dal Partito Democratico, in cui impegnano «il sindaco e la giunta ad attivarsi in tutte le sedi affinché il ponte non venga chiuso fino a che non venga aperto il nuovo viadotto» e «A considerare il problema del ponte come un primo effetto di una situazione più complessa di vialbilità che deve essere affrontata e risolta coerentemente per garantire ai cittadini una maggiore qualità della vita e tutela della loro salute». I sindaci dopo l'incontro, informeranno la cittadinanza sull'incontro. Non è escluso che venga organizzata una protesta per venerdì 20, in occasione della chiusura del collegamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento